^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Amicizia tra bambini e conigli

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il coniglietto è l'animale ideale per i bambini: adorabile, affettuoso, morbido e tranquillo. Dietro all'aspetto da peluche, però, si nasconde un amico che richiede attenzioni, responsabilità e un impegno molto lungo (un coniglietto può vivere 8-10 anni). Prima di accoglierne uno in casa, bisogna essere sicuri che il rapporto tra bambini e animale si baserà sul rispetto e su alcune semplici regole di convivenza. Bambini non educati al rispetto per gli animali possono rendere la vita del coniglio un vero tormento: come sempre, in questi casi è fondamentale il ruolo educativo della famiglia e dei genitori.

La responsabilità delle cure quotidiane del coniglio e di quanto i bimbi possono apprendere, rimane sempre degli adulti. I conigli, d'altro canto, possono giocare un ruolo importante nella crescita dei più piccoli perché, al di là della compagnia che regalano, affidandosi alle cure dei bambini permettono loro di migliorare la propria personalità e il carattere.

Consigli per un'amicizia lunga e speciale

NON BISOGNA STRAPAZZARLI
I bambini piccoli vanno tenuti d'occhio: non sempre, infatti, riescono a capire la differenza tra un giocattolo e un essere vivente e, a volte, strattonano o colpiscono la bestiola, le tirano le orecchie o il pelo. Non c'è da stupirsi se questa, per difendersi, reagisce con graffi e morsi.

ATTENZIONE ALLE FESTE
Quando si organizza una festa tra bambini e arrivano gli amichetti, bisogno prendere qualche precauzione. Il coniglio va chiuso in una stanza tranquilla, a cui i piccoli ospiti non devono accedere. È facile immaginare lo stress a cui lo sottoporrebbero: tutti vorrebbero toccarlo e afferrarlo.

IN CERCA DI INTIMITÀ
Lasciamo che il coniglio possa trovare intimità e tranquillità quando ne ha bisogno. Per farlo, è necessario lasciarlo un po' libero: il coniglio può così, all'occorrenza, allontanarsi facilmente dal bimbo e mettersi al sicuro, mentre, se rinchiuso, non è in grado di sottrarsi a comportamenti inopportuni (per esempio, sbattere un oggetto contro la gabbia per osservare le reazioni spaventate dell'animale).

SEMPRE PER TERRA
I bambini più piccoli, non dovrebbero mai prendere in braccio i conigli in particolare quelli più giovani: questi animali sono fragili, con uno scheletro che si frattura facilmente. Inoltre, non amano essere sollevati da terra (cosa che simula l'attacco di un predatore) e possono reagire divincolandosi e graffiando, finendo per essere lasciati cadere.

DOLCEZZA E RISPETTO
Le regole non devono essere solo negative: ai bambini va spiegato come carezzare con dolcezza l'animaletto, come permettergli di salire in grembo quando sono seduti a terra, quale bocconcino offrirgli (un pezzetto di verdura particolarmente gradito).

PRENDERSI CURA
Se i bambini sono abbastanza maturi da trattare gli animali con rispetto, è un'ottima cosa farli partecipare alle cure del coniglio (somministrazione del cibo, cambio dell'acqua, pulizia della gabbia) sotto la supervisione di un adulto. Il bambino impara così che tenere un animale comporta delle responsabilità.

Regole da rispettare

A differenza di quello che si potrebbe pensare guardandoli, i conigli di razza nana sono quelli meno adatti ai bambini, perché hanno spesso un carattere nervoso e sono molto delicati. Meglio scegliere taglie medie e grandi. Il bambino deve imparare prima possibile le regole di base per la salvaguardia del coniglio (per esempio non inseguirlo, afferrarlo o colpirlo).

RUMORE
Va istruito a non fare mai chiasso o confusione in presenza del coniglio, per non spaventarlo e a non rincorrerlo (darebbe l'impressione di essere un predatore).

TRANQUILLITÀ
Se l'animale corre a rifugiarsi nella sua tana (la casetta) deve essere lasciato in pace, così pure mentre sta mangiando o si sta pulendo.

TEMPI
Rispettare i suoi tempi significa giocare con lui o coccolarlo quando ne ha voglia e lasciarlo tranquillo quando vuole riposare.

CIBO
Non si devono mai dare al coniglio alimenti inopportuni, come biscotti e merendine, perché possono fargli molto male.

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #1 Susi 2014-09-25 12:04
ottimi consigli, grazie niki c09