^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 115 visitatori e nessun utente online

Il Chow Chow: calmo e distaccato

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

La prima immagine di un Chow Chow compare in un bassorilievo cinese di duemila anni fa. In Cina era impiegato per la guardia alle giunche e per il traino dei carretti; la sua carne veniva mangiata e, di conseguenza, si faceva poi commercio della pelliccia. Il suo arrivo in Europa risale alla seconda metà dell’Ottocento, quando le navi inglesi, insieme con le merci più svariate, sbarcarono anche alcuni di questi strani cani con testa leonina, nobili, fieri, seducenti.

Furono chiamati «chow-chow», in gergo inglese «cineseria», ed ebbero subito un vasto successo come cani da compagnia, guardiani, trainatori di slitte, cacciatori di lupi. Alla fine del 1800 era possibile trovare alcuni esemplari di Chow Chow nei giardini zoologici inglesi, descritti come cani semi selvatici. Questo era inoltre il cane preferito dello zoologo Konrad Lorenz e del padre della psicanalisi Sigmund Freud nonché dal presidente statunitense Calvin Coolidge.

Il Chow Chow possiede aspetto leonino e portamento fiero; testa larga e cranio piatto; muso che si allarga verso gli occhi e che si restringe senza essere appuntito; tartufo nero; occhi piccoli e obliqui, scuri; orecchie triangolari, erette, rivolte in avanti. Il petto è largo e profondo. Caratteristica unica e singolare fra tutte le razze canine è che la lingua del Chow Chow, il palato e le gengive sono di colore viola.

Ha pelo lungo, abbondante, fitto, con sottopelo lanoso; un ampio collare gli conferisce il tipico aspetto leonino. I colori: fulvo, rosso, crema, blu, nero, grigio argento, raramente bianco, sempre a tinta unita. La statura del Chow Chow dev’essere compresa tra i 55 e i 60 cm, ma non deve mai comunque scendere sotto i 45.7 cm (18 pollici). Peso: 20 - 32 kg. La coda, ricca di pelo, è portata ricadente sul dorso.

La triste situazione degli antenati (essere serviti per secoli come carne da macello) e quindi la mancanza dell’affetto di un padrone, hanno incupito il carattere di questo bellissimo cane, per cui appare poco espansivo, distaccato, indifferente ai giochi, nonostante sappia a suo modo amare e dimostrarsi fedele, leale e vivace. Affezionato al padrone, mostra poco interesse per gli altri. Silenzioso e riservato, abbaia poco e quasi mai a sproposito.

È inoltre educato, pulito, paziente; adatto alle persone tranquille. Necessita di frequenti spazzolature specie durante la stagione estiva. Resistente alle malattie, sopporta benissimo il freddo. Tuttavia, il folto pelo rende questo cane incompatibile con i climi particolarmente caldi o umidi. Se nelle mani sbagliate, in una giornata con temperature alte, può diventare testardo. (Foto: Pinterest)

Le leggende sul colore della lingua

Un'antica leggenda cinese fornisce una fantasiosa spiegazione della strana colorazione della lingua del Chow Chow. La leggenda racconta che un giorno un monaco si ammalò gravemente tanto da non potersi alzare dal letto per procurarsi la legna per accendere il fuoco: i suoi cani per aiutarlo, uscirono nel bosco per raccogliere dei ciocchi da ardere. Alcuni alberi della vicina foresta erano stati bruciati da un incendio e al suolo erano rimasti dei pezzi di legno carbonizzato. I cani li raccolsero e li portarono nella grotta tenendoli in bocca, così che le loro lingue da quel giorno mantennero il colore nero del legno bruciato. Un'altra leggenda spiega il bizzarro colore scuro della loro lingua: quando Buddha dipinse il cielo d'azzurro, un Chow Chow lo seguiva, e nel seguirlo raccoglieva con la lingua tutte le gocce di colore cadute.

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #2 Susi 2016-04-11 21:02
Sempre ci insegni qualcosa di nuovo! Anch'io mi meraviglio come mai si vedono cosi pochi in giro c09
 
 
Perla
+1 #1 Perla 2016-04-10 10:39
Questi cani sono stupendi! Mi meraviglia non vederne di più tra i tanti cani che vivono nelle nostre case. Ignoravo che un tempo fossero usati come carne da macello..... *piangere
Stupenda la leggenda sul colore della loro lingua!