^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Nascerà in Cina il primo Zoo virtuale

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

In Cina - entro i prossimi tre anni - nascerà il primo giardino zoologico virtuale del mondo dove non ci saranno animali in cattività. L’idea è che la realtà aumentata possa soddisfare la curiosità di chi ama visitare queste strutture senza dover sfruttare gli animali e costringerli a vivere in gabbia in un ambiente molto diverso dal loro habitat naturale. Numerose sono state le campagne contro i giardini zoologici, nati per esporre animali a noi lontani costringendoli a una vita da prigionieri in spazi inadeguati.

I risultati ottenuti sono, però, stati pochi. Per quanto belli possano apparire ai nostri occhi, per gli animali che ci vivono rimangono semplicemente delle carceri dove pagare per colpe mai commesse. La notizia che arriva dalla Cina ci fa adesso ben sperare. L'idea nasce dalla mente di Tony Christopher, fondatore del Landmark Entertainment Group. Questa azienda è famosa per aver creato parchi tematici dedicati ai supereroi, utilizzando tecniche avanguardiste nel campo della tecnologia.

Questa volta hanno deciso di ideare uno Zoo virtuale, il progetto si chiama L.I.V.E Center, e nasce dalla voglia di sensibilizzare il visitatore, che potrà vedere gli animali ma senza costringerli a vivere in cattività. Attraverso immagini, suoni e proiezioni sarà possibile guardare gli animali come se fossero davvero lì (o come se noi ci trovassimo nel loro habitat). Il progetto prevede anche la realizzazione di un acquario virtuale e di una sezione dedicata agli animali preistorici e a quelli mitologici. Non mancherà una galleria d’arte digitale, per apprendere al meglio la vita dell’animale che abbiamo voglia di conoscere.

Troppo spesso assistiamo a scene dove gli animali vivono male in cattività proprio perché queste strutture non sono in grado di offrire un habitat adeguato per ogni specie che ospitano al loro interno. Saranno dunque i cinesi a posare la prima pietra per un percorso di civiltà nei confronti di tutti quegli animali che finora sono stati privati della libertà al solo scopo di rubare un sorriso o un'espressione vagamente interessata.

Fonte e foto

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #2 Susi 2016-10-20 20:08
Wow, buona notizia c04
 
 
Perla
+1 #1 Perla 2016-10-19 15:52
Che bello!! Spero proprio che il giardino zoologico virtuale abbia un grande successo e salvi tanti poveri animali dal vivere dietro le sbarre. Bene!!