^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 67 visitatori e nessun utente online

Api curate con la fototerapia

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Uno studio recente dell'University College London, pubblicato sulla rivista Plos One, sostiene che trattare le api con la terapia della luce può contrastare gli effetti dannosi dei pesticidi neonicotinoidi, che hanno contribuito a decimare le colonie di questi insetti, e migliorare i tassi di sopravvivenza delle api avvelenate. I pesticidi minano la funzione mitocondriale e compromettono la produzione dell'adenosina trifosfato (ATP), che è la 'batteria' delle cellule.

Come risultato, osservano gli scienziati, le api esposte ai neonicotinoidi hanno una mobilità ridotta che le rende incapaci di nutrirsi e le porta alla morte per denutrizione. «I neonicotinoidi sono una minaccia permanente a livello mondiale per le popolazioni di api, che svolgono un ruolo fondamentale in agricoltura», rilevano gli esperti. Per questo «stiamo sviluppando un piccolo dispositivo che può essere inserito all'interno di alveari commerciali e che potrebbe essere una soluzione economica al problema».

I ricercatori hanno esposto due gruppi di api ai neocotinoidi per dieci giorni, e ne hanno sottoposto uno a radiazioni nel vicino infrarosso con due sedute da 15 minuti al giorno. Le api esposte ai pesticidi ma non alla laser terapia hanno subito un calo della mobilità e dell'ATP, con un conseguente declino del tasso di sopravvivenza, mentre le api trattate con la luce hanno mostrato tassi di mobilità e sopravvivenza in linea con le api non avvelenate.

Gli scienziati hanno somministrato il trattamento luminoso anche a un gruppo di api non esposte ai pesticidi, osservando un tasso di sopravvivenza superiore rispetto alle api non esposte e non trattate. Per questo, concludono, la terapia potrebbe essere usata in via preventiva, per prevenire la moria in caso di esposizione di una colonia di api ai pesticidi. (Foto: Wiki)

Fonte

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
+1 #2 Perla 2016-11-27 09:42
La ricerca in sé mi urta ma,....se porta buoni risultati, benvenga!
 
 
Susi
+1 #1 Susi 2016-11-23 18:37
Felice di leggere che i scienziati si danno da fare in tutti i modi per aiutare gli api a sopravvivere senza pesticidi c09