^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Pro Natura, creata una riserva per i rospi

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

È stata inaugurata da Pro Natura a Cartigny (Ginevra) la Riserva naturale della Petite Grave. La zona è classificata come sito di riproduzione per gli anfibi di importanza nazionale. L'area diverrà, in particolare, il regno dei rospi. Il numero di questo genere di animali è in calo, ha specificato Isaline Probst Schaer, coordinatrice a Pro Natura. La particolare specie di rospo fatica a trovare un ambiente adatto al suo sviluppo; proprio per questo è stata creata la speciale riserva a pochi passi a sud dalla città di Calvino.

Lo spazio della Petite Grave era stato acquistato all’asta nel 2009 da Pro Natura grazie ad un lascito. Diversi anni di lavori si sono resi necessari per ristabilire la situazione a Cartigny, dopo l’uso del terreno per diverse attività economiche e la sua trasformazione in zona naturalistica. Il progetto è costato circa 2 milioni di franchi. Il rospo (Bufo bufo) è l'anfibio più grande d'Europa, e raggiunge addirittura i 20 cm (zampe escluse).

La sua colorazione è marrone, che può tendere al rossiccio, il ventre tende ad essere biancastro. La pelle presenta numerose verruche, che secernono sostanze urticanti solo se a contatto con le mucose. Le pupille del rospo comune sono orizzontali; l'occhio è di color oro scuro o rame, e nel suo collo vi sono due ghiandole parotoidi ovali. Queste ghiandole contengono un liquido biancastro irritante per le mucose. Prevalentemente notturno, di giorno tende a nascondersi in buche o anfratti, sotto le pietre o comunque in luoghi riparati dalla luce, se minacciato assume una caratteristica posa intimidatoria con la testa abbassata e le parti posteriori sollevate.

La specie è ampiamente diffusa in Europa (con l'eccezione dell'Irlanda), in Asia (Medio Oriente e Asia centro-settentrionale) e in Nord Africa (Marocco, Algeria e Tunisia). Gli animali della zona meridionale dell'areale tendono ad essere più grandi e con pelle più 'spinosa' cioè con verruche più prominenti. I suoi nemici naturali sono i serpenti del genere Natrix (comunemente noti come bisce o serpi), i ricci, alcuni uccelli e, nel caso dei girini, anche alcuni pesci e larve e adulti di altre specie di anfibi come il tritone crestato, o da larve di insetti come quelle di libellula.

PRO NATURA

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #2 Susi 2017-09-15 19:14
Del tutto d'accordo con Perla *sorriso . Da noi vive un rospo enorme sotto la siepe e ogni anno ci troviamo una lunga visita in piscina di qualche rana o rospo, non sono sicura c48
 
 
Perla
+1 #1 Perla 2017-09-15 10:36
Molto interessante! Non andrei fino a Ginevra per visitare questa riserva - il canale davanti a casa è molto popolato di questi e altri graziosi animaletti ...- ma questa riserva è davvero importante e interessante c04