^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 96 visitatori e nessun utente online

Un aiuto dai droni per i cani della REDOG

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

I droni della FSDC (Federazione Svizzera dei droni civili) sosterranno dall’alto i cani da salvataggio della REDOG facilitando e semplificando le ricerche di persone disperse in territorio elvetico, specialmente in zone ampie, impervie e difficili. Per almeno una volta la collaborazione con una Joint-Venture non ha lo scopo di realizzare utili ma di salvare la vita di persone in difficoltà. In Svizzera, circa 3000 persone l’anno sono oggetto di ricerca perché segnalate come disperse.

Talvolta sono persone che hanno perso l’orientamento perché non ritrovano la via di casa o dementi, altre perché sorprese in montagna da improvvisi problemi di salute. Talvolta queste persone disperse mobilitano i team da salvataggio per la loro ricerca in zone impervie, difficili: In questi casi sarebbero sostenuti da droni con telecamere termiche o visori notturni. Ecco che la collaborazione con la Federazione Svizzera dei Droni Civili colma questa lacuna della REDOG. I droni impiegati, muniti di telecamere termiche e visori notturni sorvolano in questi casi la zona di ricerca sostenendo dall’alto il lavoro dei cani da salvataggio e dei loro conducenti.

“Due importanti associazioni volontarie uniscono cosi loro sforzi, le loro competenze, la loro efficienza nella ricerca di persone in difficoltà, dove ogni minuto conta per la loro sopravvivenza. È una collaborazione - come indica la presidente centrale della REDOG Romaine Kuonen - esclusivamente umanitaria, senza scopo di lucro”. Ueli Sager, presidente della FSDC aggiunge che "ricerca e salvataggio é un settore nel quale si opererà sempre di più con droni”. Di conseguenza, questa cooperazione tra REDOG e FSDC permetterà di unire l’esperienza della REDOG in materia di ricerche con la competenza tecnica della FSDC e la sicurezza qualitativa dei suoi piloti dei droni. Siamo convinti che quest’unione darà risultati importanti anche fuori dai nostri confini nazionali.”

La FSDC porta con sé la tecnologia e l’esperienza dei piloti. La REDOG mette a disposizione la sua collaudata struttura di allarme attraverso il no. telefonico 0844 441 144, la sua direzione tecnica d’intervento e i suoi team da salvataggio brevettati. L’istruzione e l’allenamento di specialisti della localizzazione tecnica della REDOG e della FSDC saranno adattati al nuovo sistema d’impiego unificato. Negli interventi i piloti dei droni opereranno assieme alla REDOG come team. “Up in the air”. In futuro la REDOG sarà aiutata anche dal cielo, benché i droni, dal cielo non saranno mai in grado di sostituire il naso dei cani da salvataggio sulla terra.

REDOG è l’unica organizzazione in Svizzera che addestra cani da salvataggio in caso di catastrofe e da ricerca di dispersi in superficie e che istruisce specialisti della localizzazione tecnica. I cosiddetti cani da catastrofe (CAT) sono impiegati sia in Svizzera, sia all’estero per la localizzazione di persone sepolte dalle macerie provocate da terremoti, da esplosioni, o dai detriti di franamenti e simili eventi. I cani da ricerca di superficie (RIC) della REDOG sono per contro addestrati a fiutare, a rintracciare e a segnalare a colpo sicuro persone disperse in zone di difficile accesso, nelle foreste, in montagna o per controllare velocemente vaste superfici di terreno. La REDOG è un’organizzazione ripartita su tutto il territorio nazionale. I membri sono suddivisi nei dodici gruppi regionali, presso i quali è impartita l’istruzione di base e si allenano. Ogni gruppo regionale ha un proprio capo intervento e dispone di un’adeguata attrezzatura. Perciò, i team da catastrofe e da ricerca sono in grado di rispondere in ogni momento alle chiamate, d'intervenire e iniziare celermente il loro lavoro sul luogo dell'evento. Il settore dei cani da ricerca di superficie della REDOG collabora strettamente con il Soccorso Alpino Svizzero (SAS) e opera in giurisdizioni ben definite nella zona prealpina e sull’Altipiano.

SITO REDOG

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
+1 #2 Perla 2016-12-13 14:40
L'operato di Redog lo apprezzo da anni e mi fa piacere sapere che un passo in più è compiuto con l'aiuto di droni. Ottimo!
 
 
Susi
+1 #1 Susi 2016-12-11 20:08
Buona cosa per tutti c07