^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

La foto della settimana

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

L'ombra di una volpe urbana che si staglia su un muretto, immortalata nella notte dal britannico Richard Peters, è l'immagine vincitrice della  «European Wildlife Photographer of the Year» organizzata dalla società tedesca dei fotografi naturalistici. Lo scatto ha trionfato tra i 17'600 partecipanti all'edizione 2015 della competizione, provenienti da trentasei paesi europei. Fin dai tempi remoti, l'astuzia e la scaltrezza della volpe hanno ispirato mille fiabe, miti e aneddoti.

La volpe che abita i nostri territori è conosciuta come volpe rossa (Vupes vulpes), appartiene alla famiglia dei canidi, nella quale ritroviamo anche il lupo e lo sciacallo, ha un corpo muscoloso, asciutto ed elegante. A seconda della latitudine e dell’ambiente in cui vive, il peso di un adulto può variare dai 5 ai 10 Kg. Possiede una folta pelliccia dal colore bruno rossastro sulle parti superiori del corpo, una coda lunga e voluminosa, orecchie grandi che sporgono evidentemente dalla pelliccia e un muso appuntito.

Agile, furba e di bocca buona, la volpe rossa è in assoluto la specie di volpe più numerosa del pianeta. Diffusa in tutto l'emisfero settentrionale, la sua estrema capacità di adattamento le ha permesso di colonizzare qualsiasi ambiente, dall'artico al deserto, periferie cittadine comprese dove trovano facili spuntini tra i rifiuti. Nonostante sia classificata come un carnivoro, in realtà la volpe è onnivora oltre che opportunista, ovvero mangia quello che trova: piccoli mammiferi, uccelli, carogne e frutta, ma in caso di scarsità di prede non disdegna neppure insetti, rane, rettili e qualsiasi altra cosa commestibile.

Per catturare le sue prede, la volpe utilizza una tecnica tutta sua: anziché lanciarsi sull'obiettivo, spicca un balzo in aria con un angolo di 40°, riuscendo a coprire distanze di 5 metri e ricadendo esattamente con le zampe anteriori sopra alla sua preda. La sua furbizia proverbiale si manifesta anche nell'abitudine di fare scorta di cibo nei periodi di abbondanza, seppellendolo in tante piccole buche di 5-10 cm anziché in un'unica grande dispensa. (Foto: Richard Peters)

European Wildlife Photographer of the Year

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #1 Perla 2015-11-12 21:53
Stupenda foto! c09