^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 131 visitatori e nessun utente online

Slovenia: schiusa-evento di 'baby-draghi'

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Nelle Grotte di Postumia è venuta al mondo la prima larva di proteo, un anfibio con un corpo affusolato, a metà fra l'anguilla e la lucertola, che spesso viene indicata anche come 'piccolo drago' per via del ciuffo rosso delle branchie intorno al collo. Si tratta di un evento rarissimo, che per di più è stato filmato per la prima volta, dal momento che i protei negli acquari sono venuti al mondo soltanto una volta, a metà del secolo scorso, in Francia. A dare la notizia è il Parco delle grotte slovene.

È da almeno cinque mesi che la comunità scientifica internazionale segue i protei delle Grotte di Postumia. Il primo uovo, riferisce l'ente del turismo sloveno sul suo sito, è stato infatti notato da una guida turistica a fine gennaio che ha immediatamente allertato i biologi del parco. Il proteo, l'unico vertebrato che vive unicamente nelle grotte, può vivere fino a 100 anni e può stare senza cibo anche per diversi anni.

È una specie che si è completamente adattata all'assenza di luce: è cieco e la sua pelle non contiene pigmentazione protettiva, risulta di un colore roseo per via dei capillari sottocutanei. Si muove sfruttando olfatto, udito e la capacità di percepire energia elettrica e onde elettromagnetiche. In età adulta raggiunge dai 25 ai 30 centimetri di lunghezza. Si riproduce ogni 6-7 anni circa.

Fonte

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Nikiezorro
0 #2 Nikiezorro 2016-06-19 11:03
Nelle grotte slovene di Postumia continua il 'miracolo' della schiusa di uova di 'baby-drago'. Nuove immagini e un nuovo video documentano la nascita di altri 12 esemplari di proteo, conosciuti come "piccoli draghi" perché nel loro corpo affusolato, a metà fra l'anguilla e la lucertola, spicca il ciuffo rosso delle branchie intorno al collo. Ripresa da telecamera a infrarosso per la prima volta, la schiusa delle uova che sta avendo luogo nelle grotte slovene è una rarità.

Negli acquari i protei sono venuti al mondo soltanto una volta, a metà del secolo scorso, in Francia. Questo spiega come mai da gennaio, quando è stato individuato il primo uovo, i riflettori della comunità scientifica siano stati puntati con tanto interesse sulle Grotte di Postumia.

Nell'acquario sono state deposte 64 uova. Il primo si è schiuso il 30 maggio, mentre i fan del Trono di Spade assistevano alla 'reunion' di Daenerys Targaryen con i suoi draghi, e poi sono seguiti altri 12. Gli scienziati seguono attentamente i nuovi nati e fanno sapere che per ora la loro crescita prosegue come "previsto". Nelle prossime settimane i primi baby drago riusciranno ad aprire la bocca e a iniziare a mangiare da soli. (Ansa)
 
 
Susi
+1 #1 Susi 2016-06-12 16:01
c51 ma di quante creaturine non conosciamo nemmeno l'esistenza! Grazie Niki c09