^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 118 visitatori e nessun utente online

La foto della settimana

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Un piccolo di cicogna e i suoi genitori, Dresda (Germania). Questo elegante uccello - appartenente alla famiglia Ciconiidae - predilige ambienti umidi, lagune, risaie, margini dei fiumi e del mare, pianure aperte e piovose. Vive in colonie, anche se talvolta nel periodo riproduttivo la coppia può isolarsi dal gruppo. I nidi naturali della cicogna bianca sono rappresentati da alberi e dirupi, anche se in Europa i nidi sono spesso allestiti in svariati edifici, come campanili e camini.

Lo stesso nido può essere utilizzato dalla coppia più e più volte raggiungendo dimensioni notevoli (qualche metro di altezza e di diametro). L’unica covata avviene in primavera. L’incubazione delle 3-5 uova si protrae per circa un mese. Dopo la schiusa le giovani cicogne lasciano il nido dopo un paio di mesi. L’accoppiamento è introdotto da un rituale di corteggiamento che comprende rumorosi colpi inferti al suolo con il becco da entrambi i partner e contemporaneamente la testa è gettata all’indietro. Questo rituale si ripete ogni qualvolta un genitore giunge al nido.

Talvolta i genitori possono non essere in grado di allevare contemporaneamente tutti i figli, e allora possono decidere di uccidere i pulcini più piccoli gettandoli giù dal nido o cibandosene (si parla di infanticidio). La cicogna si nutre di piccoli animali, come gli insetti, e di mammiferi come i topi. In zone particolarmente umide, la caccia è rivolta agli animali acquatici. La ricerca di cibo coinvolge tutto il gruppo. È distribuita nell’Europa temperata e meridionale, Africa settentrionale, Asia meridionale ed orientale. Per svernare raggiunge l’Africa, l’India e l’Asia meridionale.

La cicogna, oltre ad essere associata alla leggenda secondo la quale questo uccello porterebbe i neonati nelle famiglie, è anche simbolo di fedeltà di coppia. In realtà, se il maschio di cicogna giunge al nido prima della consorte occupa il tempo con un’altra partner, che sarà poi scacciata con veemenza dalla legittima compagna. La bonifica di molte zone umide e l’uso di pesticidi hanno causato un declino delle popolazioni di cicogna in molte regioni. (Foto: Ansa)

ARTICOLO SUFFERITO:

- Sicilia, un'app per seguire le cicogne bianche

Accedi o registrati per poter commentare.