^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 159 visitatori e nessun utente online

La foto della settimana

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Un piccolo di suricato nato allo Zoo di Taronga, a Sydney. Erano sette anni che si attendeva l'evento e quest'anno è già la seconda volta che un cucciolo viene alla luce. In natura, i piccoli sono particolarmente vulnerabili ai predatori sia all'interno delle tane che durante la ricerca di cibo, ma diventano meno vulnerabili dopo il terzo mese di vita. È una specie gregaria, con una sofisticata organizzazione sociale che può coinvolgere anche più gruppi differenti.

Questi ultimi contengono solitamente dieci individui, sebbene gruppi fino a 30 non siano rari e sono formati da 1-3 femmine in calore, fino a quattro maschi adulti, diversi piccoli e una dozzina di giovani adulti. Le dimensioni del gruppo rimangono relativamente costanti durante gli anni con frequenti cambiamenti nell'identità dei membri e con la crescente presenza di molti individui non imparentati tra loro.

Vi è una gerarchia in entrambi i sessi che aumenta con l'età, tuttavia le femmine possono ottenere il dominio anche attraverso l'eredità, l'esito di sfide con altre pretendenti, l'immigrazione in gruppi senza femmine in calore o formando nuovi gruppi con maschi emigrati da altri gruppi. L'intero gruppo è in costante comunicazione vocale durante il pasto.

Sono usate vocalizzazioni complesse per comunicare al gruppo durante la guardia, segnalando quando si è di vedetta e quando è presente un pericolo. Quest'ultimo richiamo varia dal tipo e dall'entità della minaccia. Un ululato squillante induce tutta la colonia a rifugiarsi nelle tane. Il suricato è divenuto popolare grazie a Timon, personaggio del film Disney, Il Re Leone. (Foto: Telegraph)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #2 Susi 2016-10-02 21:40
Complimenti per la scelta della foto, il soggetto poi è adorabile e uno dei miei animali preferiti c07
 
 
Perla
+1 #1 Perla 2016-10-02 12:00
Che splendida foto! c36
E....che sofisticata organizzazione sociale! c04