^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Gatti di lungo corso

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Senza i gatti il planisfero oggi sarebbe diverso; senza i gatti le grandi spedizioni per mare e i viaggi d'esplorazione difficilmente sarebbero stati possibili: durante i lunghi viaggi attraverso l'Atlantico i gatti delle navi sono stati compagni di cruciale importanza perché proteggevano le provviste di cibo da ratti e topi. Pertanto lo loro presenza su navi mercantili e da guerra, durante spedizioni e crociere è stata scontata fino al XX secolo. Una compagnia di assicurazioni francese esigeva persino la presenza di un gatto a bordo o la copertura assicurativa sarebbe venuta meno.

La tradizione di portare un gatto a bordo continua ancora oggi in molti luoghi. Detlef Bluhm ha ricostruito lo storia dei gatti delle navi e racconta lo loro vita a bordo, audaci passeggiate a terra, viaggi d'esplorazione avventurosi e rischiose operazioni di salvataggio di gatti delle navi finiti fuoribordo.

Detlef Bluhm (1954), dopo aver interrotto gli studi universitari in Teologia, ha lavorato nel settore dell'editoria, come libraio e come editore. Direttore dell'Associazione dei librai e editori di Berlino, è presidente del Literaturhaus di Berlino. Ha scritto diversi saggi di storia culturale, in particolare di alcune città tedesche e molti libri sui gatti tra cui 'Impronte di gatto' e 'La gatta che amava le acciughe'.

Autore: Detlef Bluhm
Editore: Corbaccio
Formato: Cartonato
Pubblicazione: 01/17
Pagine: 161
Prezzo: € 12,00

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #2 Perla 2017-02-05 10:39
Si, sicuramente un libro interessante. Stupenda la foto della copertina! c36
 
 
Susi
0 #1 Susi 2017-02-03 12:08
Sicuramente un libro interessante che ci insegna molto sulla storia dei nostri mici c24