^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

The War - Il pianeta delle scimmie

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

The War - Il pianeta delle scimmie (War for the Planet of the Apes) è un film del 2017 diretto e cosceneggiato da Matt Reeves. Si tratta del nono film della serie de Il pianeta delle scimmie iniziata nel 1968 e terzo della serie reboot avviata nel 2011. Sono trascorsi cinque anni dagli eventi accaduti nel film precedente, la guerra tra le scimmie, guidate dallo scimpanzé Cesare, e gli umani sopravvissuti, aiutati da alcune scimmie rimaste fedeli agli ideali di Koba contro Cesare, continua a infuriare.

A seguito di una feroce battaglia nella foresta, Cesare sceglie di liberare i soldati umani catturati e di rimandarli dal loro leader, il Colonnello, con il messaggio che se gli umani lasceranno in pace le scimmie, non ci saranno più scontri. Cesare e i suoi fanno ritorno nella loro nuova colonia costruita in una grande grotta nascosta dietro una cascata, dove il figlio di Cesare, Occhi Blu, dopo essere tornato da un lungo viaggio, riferisce di aver trovato un posto oltre il deserto dove le scimmie potranno costruire una nuova casa al sicuro dagli umani.

Winter, gorilla albino al servizio di Cesare, insiste nel voler partire quella notte stessa, proposito impossibile e che Cesare si vede costretto a rimandare. Di notte, la colonia viene attaccata da un gruppo di soldati, tra i quali c'è anche il Colonnello che uccide la moglie di Cesare e il figlio Occhi Blu. Il mattino dopo, terminato l'attacco, Cesare manda il suo branco verso la nuova terra da colonizzare e affida il suo unico figlio sopravvissuto, Cornelius, a Lake, la compagna di Occhi Blu; dopodiché, parte da solo alla ricerca del Colonnello, infiammato dal desiderio di vendicare la sua famiglia.

Viene presto raggiunto dai suoi compagni, l'ex-maschio alfa Rocket, l'orangotango Maurice e il gorilla Luca, che riescono a convincerlo a portarli con lui. Durante il viaggio trovano un villaggio di umani quasi del tutto abbandonato, dove incontrano per caso un uomo che, spaventato, cerca di difendersi ma viene ucciso da Cesare. In una delle case trovano anche una bambina, Nova, figlia dell'uomo ucciso, incapace di parlare. Prendendola a cuore, Maurice convince Cesare a non abbandonarla e a portarla con loro.

Il film è il seguito di Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie del 2014. Le riprese iniziano il 14 ottobre 2015 nelle Lower Mainland, nei pressi di Vancouver, sotto il titolo di lavorazione Hidden Fortress e terminano nel marzo 2016. La pellicola, inizialmente programmata per il luglio 2016, è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 14 luglio 2017 ed in quelle italiane dal 13 luglio.

Nel suo primo weekend di programmazione nei cinema statunitensi, si piazza al primo posto degli incassi con 56,5 milioni di dollari, mentre al botteghino mondiale arriva ad un totale di 102,5 milioni. In Italia si piazza al secondo posto con un incasso di 4,4 milioni di Euro. La pellicola è stata accolta molto positivamente dalla critica. Sul sito Rotten Tomatoes il film riceve il 95% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 8,2 su 10 basandosi su 202 critiche, mentre sul sito Metacritic ottiene un punteggio di 83 su 100, basato su 48 recensioni.

Titolo originale: War for the Planet of the Apes
Lingua originale: inglese
Paese di produzione: Stati Uniti d'America
Anno distribuzione: 2017
Durata: 142 min
Genere: azione, fantascienza, avventura, drammatico
Regia: Matt Reeves
Soggetto: Pierre Boulle (romanzo)
Casa di produzione: Chernin Entertainment
Distribuzione (Italia): 20th Century Fox
Effetti speciali: Tyler Bilodeau, James Kozier, David Loveday, Albert F. Seibert
Fotografia: Michael Seresin
Montaggio: William Hoy
Musiche: Michael Giacchino
Scenografia: James Chinlund
Costumi: Melissa Bruning
Trucco: Naomi Bakstad

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #2 Perla 2017-07-24 21:40
Sicuramente un bel film.....ma non fa per me *piangere
 
 
Susi
0 #1 Susi 2017-07-23 16:32
ho visto i primi due, molto ben fatti, e molto tristi *piangere